28th luglio 2017

Come vedere il meglio della Wild Atlantic Way d’Irlanda

 

Un viaggio on the road con i bambini, potrebbe essere divertente. Potrebbe anche essere avventuroso, ma anche un vero e proprio incubo se non pianifichi tutto con largo anticipo.

Non hai ancora deciso la meta? L’Irlanda potrebbe essere un’idea, qui dove le persone sono così amichevoli e i paesaggi mozzafiato, inoltre ci sono moltissimi pub dove riposare le ossa, dopo una lunga giornata in macchina con i bambini.

La nostra famiglia ha deciso di percorrere la Wild Atlantic Way in Irlanda, e non siamo solo sopravvissuti, ma abbiamo passato alcuni dei momenti più belli della nostra vita. Ecco 5 consigli che ci hanno aiutato durante il viaggio.

 

Consiglio 1: viaggia nel modo giusto!

 

 

Ryanair ha portato tutta la nostra famiglia da Bruxelles a Dublino, al costo di un singolo biglietto aereo prendendo un’altra compagnia. Considerando che siamo in CINQUE, è stata davvero un’ottima occasione. Si possono sempre trovare voli a basso costo, basta prenotare in anticipo!

Anche noleggiare la giusta auto non è meno importante. Ti serve un navigatore, un’assicurazione extra oppure dei seggiolini? Per fortuna su Ryanair car hire il procedimento per noleggiare un’auto è facile e intuitivo. Dopo aver ricevuto la prenotazione tramite il partner Europcar, eravamo già per strada!

 

Consiglio 2: prevedi delle soste lungo la strada

 

 

Nessuno, né bambini e né adulti, dovrebbero star seduti in un’auto per troppo tempo. Cerca di evitare il classico “siamo quasi quasi arrivati”, inserendo delle soste durante il tragitto. Per fortuna, l’Irlanda è ricca di posti dove fermarsi un attimo, per recuperare le forze. Noi ti suggeriamo di fermarti qui:

Midway Food Court: si trova poco fuori di Portlaoise, Co. Laois e offre una vasta gamma di tipi di caffè e ristoranti. Viva il caffè!

Cashel and the Rock of Cashel: questo spettacolare gruppo di edifici medievali si compone di una torre del 12° secolo, una cappella romanica, una cattedrale gotica del 13° secolo e un castello risalente al 15° secolo.

Green Spaces: lascia che i tuoi figli si sgranchiscano le gambe, correndo su e giù per gli infiniti campi che costeggiano il sentiero che porta al castello. Per la cronaca, quelli che hanno spaventato le pecore lì vicino dovevano essere i figli di qualcun altro, di sicuro. I miei non l’avrebbero mai fatto, mai!

 

Consiglio 3: ritagliati un pezzetto di paradiso

 

 

Sia io che mio marito siamo stati giornalisti internazionali. Tra me e lui contiamo di aver visitato più di un centinaio di stati e dormito in innumerevoli hotel, ma questo devo dirlo: la vista dal Killarney Lake Hotel (Lake Shore) è stata fino ad ora la migliore di tutte. Ogni giorno ci alzavamo circondati da montagne viola, che facevano da cornice ad un lago pittoresco, che quasi sembrava fatto di vetro.

I campi verdi, punteggiati dal viola dei fiori che circondavano la piccola torre gotica, affacciata sulle sponde del lago. Stavamo seduti entrambi in terrazza, sopraffatti dalla bellezza i un paesaggio così incredibile. Dulcis in fundo, quasi come se Madre Natura stessa ci invitasse a metterci comodi, ecco arrivare una famiglia di cervi rossi e attraversare il fondale basso per abbeverarsi all’ombra dei salici. Meraviglioso.

L’hotel è molto confortevole, ci sono molti ristoranti nei dintorni e la sera, occasioni di svago e intrattenimento dal vivo. Non vorrai più andartene. Noi non volevamo.

Consiglio 4: Lasciati stupire dalla parte sud-ovest dell’Irlanda

 

 

Anche fermandosi un mese nella parte ovest dell’Irlanda, ci sarebbero ancora cosa da fare. Ecco un paio di consigli per fare delle attività divertente con la famiglia, da mettere in cima alla lista.

Giro in carrozza a Killarney: salta su una carrozza e attraversa tutto il Killarney National Park (parco nazionale più antico d’Irlanda).

Muckross Traditional Farms: fai un salto indietro nel tempo e vivi l’Irlanda degli anni ’30 e ’40. Visita tre diverse fattorie (piccola, media e grande), ognuna completa di animali, pollame e macchinari. Eh, si ragazzi, non c’erano né smartphone né tablet, all’epoca.

Ring of Kerry: Percorri i 179 km dell’anello, una strada suggestiva che collega Killarney a Kenmare. Questo mini-viaggio on the road ti porta alla scoperta dei luoghi più spettacolari d’Irlanda, lungo la Penisola Iveragh e di diversi altri posti, dove i tuoi bambini non avranno modo di annoiarsi, anche per una settimana intera. Noi l’abbiamo percorso in un giorni, ma tornando indietro gli dedicherei più tempo. Per un itinerario facile ed avventuroso, potete dare un’occhiata al nostro Missione Irlanda: Ring of Kerry.

 


Penisola di Dingle: guidate fino alla città di Dingle, sulla punta della penisola. Sulla strada, ci siamo fermati a Inch Beach. La strada costeggia questa spiaggia sabbiosa e offre una vista da cartolina. Il film che ha vinto l’oscar, “La figlia di Ryan” fu girato qui. Appena arrivi a Dingle Town, lasciati abbracciare da questa cittadina portuale, con i suoi negozietti, i pub e i caffè.

Fungie il delfino: prendi la barca e vai a vedere Fungie. il delfino che ha casa a Dingle, in un habitat assolutamente naturale. Le barche lasciano Dingle Pier con cadenze regolari, durante il giorno e ogni giorno, per tutto l’anno. Ci sono diverse compagnie che offrono questo servizio e la maggior parte di loro hanno uno slogan che dice “Se non lo vedi, non paghi. Ma non ti preoccupare, Fungie si fa sempre vedere”.

Acquario di Dingle: fa la prossima tappa all’Acquario di Dingle, vicino a Pier. L’Acquario vanta la più grande presenza di squali e pinguini di tutta l’Irlanda. Lo staff è davvero molto competente e gli show sono d’eccezione.

 

Consiglio 5: prendetevi un momento per voi

 

Non importa quanto lungo sia il tuo viaggio on the road, c’è sempre bisogno di un momento per stare da soli con il proprio partner. Ti suggerisco di alloggiare al Dingle Skellings Hotel, un meraviglioso hotel per famiglie, ai bordi della città. L’hotel ha una piscina coperta e un asilo. Lascia che i bambini si divertano, ci sono sia attività sportive che artistiche. Credimi, anche loro sono contenti di stare da soli per qualche ora.

Cosa fare, quindi, con la ritrovata libertà? Lascia la macchina e vai in città, siediti a cena o scegli un wiskhy dalla vasta gamma presente nel pub locale: Dick Mack’s. Questo bar è lontano dalla strada principale, qui si trova tutta la gente del posto. Lo staff ti aiuterà a scegliere il whisky giusto per te e ad assaporare l’atmosfera locale… fino a che ti chiameranno, chiedendoti quando sarete di ritorno per recuperare quei piccoli mostri.

 

Redazione

Redazione

Leave a Comment