parigi
18th ottobre 2016

Le cose più romantiche da fare in un giorno a Parigi

Se vi chiedessimo di chiudere gli occhi e pensare alla città più romantica che ci sia, siamo sicuri che la risposta sarebbe: Parigi.

parigi

E’ facile capire perché sia da più parti considerata la città romantica per eccellenza: la Ville Lumiere è innegabilmente bella e ad ogni angolo si respira un’aria di impareggiabile poesia. Abbiamo visitato Parigi in coppia due volte e ogni volta siamo tornati a casa ancora più innamorati… della città. Le cose da fare sono innumerevoli ma ciò che la rende davvero speciale è quell’atmosfera unica che la contraddistingue. Un’atmosfera magica sospesa tra passato e presente, tra passato e contemporaneo.

parigi

Ecco che abbiamo ideato per voi un elenco dei luoghi migliori per sigillare il vostro amore durante una giornata in cui la vostra unica preoccupazione sarà quella di amarvi.

Cominciate il vostro tour romantico di Parigi dalla collina degli artisti di Montmartre.

parigi

Salite fino al Sacro Cuore da cui potete ammirare una meravigliosa vista sulla città, sedetevi sulle scalinate e ascoltate qualche artista di strada stretti l’una all’altro poi dirigetevi verso place de Tertre e fatevi fare un ritratto di coppia dal pittore che vi colpisce di più. Non andatevene da qui senza prima esservi scattati un selfie davanti al muro dei “ti amo in tutte le lingue del mondo“, un’opera di dieci metri per quattro di dimensione situata in piazza Jean Rictus e composta da più di seicento piastrelle blu con la scritta “ti amo” in bianco, e aver fatto un giro al Caffè des deux Moulins, che appare nel film il meraviglioso mondo di Amelie.

parigi

Salutate questo quartiere passando davanti al famoso Moulin Rouge e dirigetevi verso il vicino nono arrodissement per visitate il museo della vita romantica in rue Chaptal al numero 16 (ingresso gratuito, chiuso il lunedì). Il museo è custodito all’interno di un hotel particulier degli anni trenta dell’ottocento, gode di uno splendido giardino d’inverno e di un cortile interno che da maggio e ottobre permette di sorseggiare un aperitivo tra i fiori.

parigi

E’ ormai ora di pranzo e il nostro consiglio è quello di acquistare una buona bottiglia di rosso francese (magari un Bordeaux), una baguette croccante e qualche formaggio per un pic-nic ai piedi della Tour Eiffel in Champ de Mars, il grande giardino pubblico che occupa l’area verde dalla Torre Eiffel all’École Militaire. Parigi è piena di ottimi mercati dove comprare il necessario per il vostro pranzo, il nostro preferito è quello di Rue Cler, un luogo molto piacevole e frizzante frequentato anche dagli stessi parigini.

Con la pancia piena è il momento migliore per lanciarsi in un tour della città a bordo di una 2cv, la famosa utilitaria prodotta dalla Citroen tra il 1948 e il 1990. I tour di questo tipo sono rintracciabili online e sono offerti da diverse agenzie di escursioni che affittano la macchina direttamente con autista. Troviamo questo modo di visitare la città molto più romantico che i soliti tour in bus turistico perché vi permetterà di essere da soli e di scegliere tra itinerari insoliti e di vedere la città da una prospettiva differente.

Dedicate il resto del pomeriggio ai Passages Couvert, la vera e propria scoperta che abbiamo fatto durante il nostro ultimo viaggio in città. Costruiti in vetro e ghisa in modo da essere sempre illuminati questi passaggi coperti permettevano ai parigini di passare da una strada all’altra lontani dal freddo e dall’inquinamento. Popolati da negozi e caffè donano a chi le percorre una sensazione di pace e di un luogo dove il tempo sembra essersi fermato. Cominciate il vostro itinerario dal passage Verdeau vicino alla stazione della metro Le Pelletier dove troverete una piccola enoteca italiana, gallerie d’arte, librerie e negozietti di gioielli. Attraversando rue de la Grande Batelière vi ritroverete nel passage Jouffroy caratterizzato dalle numerose insegne d’epoca e  attraversando il boulevard Montmartre, arriverete al passage du Panorama oggi frequentato da collezionisti di francobolli.

parigi

La vostra giornata romantica a Parigi sta per terminare ed è tempo di dedicarsi ad una cena che non dimenticherete, il nostro consiglio è il ristorante Sur un Arbre Perche che offre la possibilità di cenare sulle altalene in un ambiente fiabesco e di dedicarsi un massaggio tra l’aperitivo e la cena gourmet in chiave francese rivisitata.

Per il dopo cena è d’obbligo recarsi nei sotterranei della città al meraviglioso Caveaux de l’Huchette. Nel cuore del quartiere latino quello che fu il luogo di incontro dei templari è sede dal 1946 di una jazz band ed ha ospitato negli anni famosi jazzisti. L’atmosfera si scalda passo dopo passo e le coppie si lanciano in balli vertiginosi. Da provare assolutamente per terminare in bellezza la vostra indimeticabile giornata romantica a Parigi.

E voi siete mai stati a Parigi? Quali sono secondo voi i luoghi più romantici e assolutamente imperdibili? Vi aspettiamo nei commenti per discuterne insieme.

Elisa e Luca

Elisa e Luca

Elisa e Luca, coppia nella vita e nel blog, alla continua ricerca di posti insoliti fuori dalle solite mete e con un sogno nel cassetto: fare della loro vita un viaggio senza fine.

Leave a Comment