28th ottobre 2016

5 ragioni d’oro per volare a Malta

 
Malta ha decisamente la reputazione di essere una destinazione tranquilla e baciata dal sole, meta ideale per chi vuole espatriare o per chi é piú in lá con gli anni. Dopo averci trascorso qualche giorno posso solo confermare che la saggezza viene con l’età: sono rimasta totalmente incantata da questo arcipelago d’oro nel cuore del Mediterraneo.

Senza ombra di dubbio é un luogo rilassante e straordinariamente bello. Se dovessi ritrovarmi a 65 anni in cerca di una casa “al sole”, Malta rientrerebbe sicuramente tra le mete papabili. Ma non c’è davvero bisogno di aspettare la pensione per apprezzare ciò che questo arcipelago color miele ha da offrire …

É semplicemente sorprendente

 

Incantevole nella sua essenza. Le isole vantano una materia prima eccellente – un paesaggio calcareo color miele che si illumina sotto la luce del sole (che di certo non manca a Malta!) e uno sfondo perfetto caratterizzato dal contrasto del cielo azzurro con il blu cobalto del mare Mediterraneo. Se aggiungiamo a questo coste frastagliate e scogliere mozzafiato, le particolarissime formazioni rocciose e l’onnipresente cactus spinoso dal colore verde brillante non si puó che riconoscere Malta è nata splendida.

E per fortuna é rimasta tale. L’architettura barocca dorata che caratterizza tutte le isole dell’arcipelago sembra esssere germogliata spontaneamente dalle radici di questa terra d’oro, invece che essere frutto della mano dell’uomo. Malta è semplicemente, straordinariamente e genuinamente bella e viene da chiedersi se la sua bellezza sia collegata in qualche modo alla sua gente che sembra essere cosí felice e rilassata. Certamente spiega perché una delle principali fonti di reddito delle isole deriva dal loro uso come location per il cinema e per la televisione.

Prenota ora

Le escursioni in barca sono fantastiche

 

 

Il modo migliore per scoprire un’isola é decisamente in barca. Lontano dalle strade affollate, si ha una visuale distaccata e privilegiata di attrazioni e monumenti. Ci sono gite in barca che sono semplicemente ok e quelle che meritano davvero. Ho fatto solo due escursioni in barca a Malta e fidatevi valgono il viaggio!

Il Grand Harbour, il Porto di Valletta, é senza dubbio un must da vedere. Ci sono un sacco di punti sopraelevati a Valletta dove è possibile godere di una vista spettacolare sul porto, ma non c’è niente come vivere il porto dal suo interno.

Il dgħajsa (si pronuncia “Dice-ah”) è un tradizionale taxi-boat maltese, più o meno l’equivalente maltese della gondola di Venezia (ma molto più economico!). Ho avuto il piacere di fare un’escursione di mezz’ora con partenza dal porto turistico di Vittoriosa su un dgħajsa magnificamente restaurato.
Queste piccole imbarcazioni rischiano di passare quasi inosservate rispetto ai super yacht e alle gigantesche navi da crociera che circondano il porto turistico ma non c’é nulla di piú autenticamente maltese per un’escursione nel Grand Harbour.

La mia seconda escursione in barca é stata sull’isola di Gozo. Se il Grand Harbour è il principale must-see a Malta, la Finestra Azzurra é senza dubbio il must-see di Gozo. Avete quasi sicuramente giá visto da qualche parte una foto della Finestra Azzurra – non a caso è il luogo più iconico dell’arcipelago! Ovviamente aspettatevi un luogo abbastanza affollato da turisti, ma anche cosí la Finestra Azzurra é incantevole. Se volete vedere la Finestra da un’altra prospettiva e allontanarvi dalla folla, potete fare una breve gita in barca (a soli 4€) attraverso le grotte mozzafiato. Da non perdere!

Il cibo è eccellente

 

Non so nemmeno da dove iniziare a parlare del cibo! Malta è un paradiso culinario. Pensate solo alla collocazione geografica privilegiata – una piccola isola nel cuore del Mediterraneo a poca distanza dal sud d’Italia e dalle altre isole del Mediterraneo e dal Nord Africa. Tutto quello che ho assaggiato è stata un’esplosione di sapori, i piatti a base di pesce qui sono particolarmente buoni. É relativamente economico e si costoso e si può anche acquistare freschissimo al mercato del pesce che si tiene la domenica di Marsaxlokk (se si hanno i mezzi per cucinare).

Il piatto più famoso e tradizionale, assolutamente da provare mentre siete qui, è il Lampuki (dorado/mahi-mahi). A Malta è generalmente servito con salsa di pomodori e capperi con contorno di patate arrosto e verdure di stagione. Il periodo migliore dell’anno per gustare questo piatto è da metà agosto fino a fine ottobre, quando il Lampuka è delle dimensioni perfette. Ho provato questo piatto sull’isola di Gozo, in un piccolo, meraviglioso ristorante Il-Kartell, con terrazza all’aperto a bordo mare che mi sento decisamente di consigliarvi! Ma nn dovreste comunque avere difficoltá a trovare il piatto nei menu dei ristorante delle isole.

Il Pastizzi é un’altra prelibatezza locale da non perdere. Ogni Paese in Europa ha la propria versione di pasta sfoglia ripiena di formaggio, il Pastizzi é la deliziosa versione maltese. Questi piccoli fagottini di pasta sono farciti sia con ripieno di piselli, o con spinaci e formaggio. Uno dei posti piú famosi per il Pastizzi a Malta è il Crystal Palace di Rabat, in alternativa vi suggerisco una sosta post escursione in dgħajsa al piccolo caffè chiamato Birghi proprio all’ingresso della Marina.

Un altro piatto tipico é il coniglio in umido (Fenkata) presente in tutti i menu dell’arcipelago. Se amate la pasta qui é ottima, al pari di quella che trovereste in Italia cosí come il gelato! In realtá non ho mangiato nulla che non fosse eccezionale su queste isole…cosa che non capita spesso in un viaggio!

Prenota ora

Ci sono un sacco di avventure che vi aspettano

 

Le isole sono naturalmente dotate di una topografia che le rende un immenso e bellissimo campo sportivo a cielo aperto adatto a tutti i tipi di attivitá sportiva e circondate da un “parco avventura” subacqueo mozzafiato. L’arrampicata su roccia e le immersioni subacquee sono attività particolarmente popolari sulle isole e non ho potuto evitare di provarle!

Se siete alla ricerca di destinazioni alternative per immersioni senza dover viaggiare troppo lontano, scegliete Malta. Basta guardare il colore blu profondo sorprendente del mare da una barca in superficie per valutare la perfetta visibilitá sott’acqua. Anche a 20-30 metri di profondità la visibilità è di almeno 30 metri. Non aspettatevi di vedere grosse quantitá di fauna marina ma rimarrete senza fiato davanti allo spettacolo di caverne, relitti e grotte che potrete esplorare sott’acqua. Un’ Immersione nel “Buco Blu” (Blue Hole) di Gozo é decisamente nella lista dei desideri di ogni sub. La scuola DiveWise a St George offre immersioni a Malta e Gozo, nonché corsi per principianti…decisamente un posto bellissimo e super sicuro per imparare.

Ho fatto una scalata su roccia da assoluta principiante a Mgarr ix-Xini (Gozo), sotto la guida di Didi di Gozo Adventures. Stando ai piedi di quel muro di pura roccia calcarea pura nel canyon Mgarr ix-Xini, onestamente ero un po’ spaventata e davvero non riuscivo a immaginare di poter arrivare nemmeno lontanamente vicino alla cima. Ma Didi é stata una super guida e il paesaggio meraviglioso che mi circondava mi ha aiutato a rilassare i nervi e a seguirlo determinata. Risultato: l’arrampicata su roccia è fantastica e Gozo è il luogo perfetto per farsi contagiare da questa fissazione. L’offerta per gli amanti del climbing abbonda – ci sono arrampicate per super esperti su scogliere impressionanti e persino una seconda e piú nascosta Finestra Azzurra.

La storia dell’isola è impressionante

 

Malta ha templi megalitici che vengono ritenuti i piú antichi del Pianeta Terra. Vanta un sito di sepoltura di massa sotterranea preistorica, con pietra scolpita e anche alcuni dipinti rosso-ocra. Gli antichi maltesi sembrano essere stati ossessionati dalla fertilità vista l’abbondanza di sculture in pietra di una grassa signora (ritenuta essere la dea della fertilità) che si possono trovare nel museo archeologico. Ci sono dolmen dell’età del bronzo, e misteriosi ‘carri’ scolpiti nelle rocce vicino alle scogliere di Dingli.

Il tempo dei Cavalieri di San Giovanni (1530-fine 1700) è stato davvero importante nella storia di Malta, la ‘Golden Age’ delle isole d’oro. La Cattedrale di San Giovanni a La Valletta merita decisamente una visita per imparare un po’ di storia dell’arcipelago e posare gli occhi su due dipinti del Caravaggio!

Davvero non c’è bisogno di essere un appassionato di storia per lasciarsi conquistare dal passato di Malta, ma se lo siete o se viaggiate con bambini, non perdetevi la panoramica della storia delle isole al Cinema 5D di Valletta. Occhio al serpente!

Prenota ora

Redazione

Redazione

Leave a Comment